Passa ai contenuti principali

LA FREGATURA DELL'ESSERE EMPATICI

Ok lo ammetto sono alla metà del mio mese di lavoro al call center, per la prima settimana mi ha fatto compagnia e mi ha strappato un sacco di sorrisi il libro della Murgia "Il mondo deve sapere", che consiglio agli addetti e ai non addetti di leggere...ora sono passata alle riviste, ma lo ammetto io non credo di durare molto all'interno dei call center perchè: a) lo faccio solo per guadagnare soldi extra questo mese; b) ho il mal di gola cronico a causa degli sbalzi di temperatura dentro e fuori il call center, ovvero dentro il call center la temperatura è fissa a 25 gradi e pochissimo ricambio d'aria e pure io che adoro il caldo dico che le finestre dovrebbero essere aperte un pò più spesso,..comunque tra una telefonata e un'altra parli con le vicine di postazione scambi due chiacchiere-in fondo entrambe dovete sopravvivere al turno-ma ieri dopo l'ennesima confidenza NON VOLUTA ne cercata, ho iniziato a pensare che si essere empatica ti permette di integrarti bene all'interno di un gruppo, ma è anche un pò una fregatura...cioè tu hai le giornate no, ma agli altri non gliene frega nulla e vengono tutti a raccontarti dei tuoi segreti e chissà come mai ma le frasi più o meno finiscono così: "o mi raccomando non dire niente a nessuno"...io sono dell'idea che chi si fa i fatti suoi campa meglio...

Sono andata su wikipedia e alla voce empatia trovi questo, su google il primo risultato della definizione di empatia è il seguente:
empatia
em·pa·tì·a/
sostantivo femminile
  1. In psicologia, la capacità di porsi in maniera immediata nello stato d'animo o nella situazione di un'altra persona, con nessuna o scarsa partecipazione emotiva.
    • Nella critica d'arte e nella pubblicità, la capacità di coinvolgere emotivamente il fruitore con un messaggio in cui lo stesso è portato a immedesimarsi.


Ora stando a ciò che ho letto e ciò che ho vissuto do per scontato che una persona empatica:

#riesce ad immedesimarsi sempre nell'altro e nella situazione che lo circonda, nel lavoro è utile e anche nel costruire nuovi rapporti...


#fa da confidente e seriamente a volte ne farebbe volentieri a meno, io per anni ho portato avanti una amicizia negativa, lo ammetto che fosse negativa me ne rendo conto ora che non la vivo più e mi sento molto più leggera, ma credo solo perchè l'altra persona sapeva che io sapevo troppe cose su di lui...bhè ora che non ci sentiamo più io vivo molto meglio e sinceramente non me ne frega una beata minchia di andare in giro a raccontare le sue cose...No seriamente anche se uno è empatico di natura, che è una fregatura come il multitasking femminile, ha le sue giornate no e voglia sotto le scarpe di voler sentire l'ennesima boiata del giorno...un pò di respiro please!!!

Un pò di tempo fa io, Claudia e Samantha eravamo a cena e parlavamo di amicizie chiuse per nostra scelta e ci domandavamo se l'altra parte rimanesse amica nostra per paura di uno sputtanamento, ridendo abbiamo detto che noi sappiamo troppe  cose l'una dell'altra quindi meglio no litigare ed abbiamo trovato il nostro equilibrio dicendoci sempre tutto quello che pensiamo, anche che l'altra sta facendo una grandissima stronzata, ma essere quelle che la accompagnano a farla...



Commenti

  1. Non sai quanto ti capisco! Credo di essere anche io una persona piuttosto empatica e in più se vedo qualcuno che ha un problema non riesco a trattenermi dal cercare di dargli una mano: e queste due cose messe insieme significano solo guai!
    E' vero, come hai detto faccio un sacco di amicizie, entro facilmente in sintonia con gli altri e tutti si confidano e mi chiedono aiuto, ma poi è un'attimo che passano dal favore alla pretesa! E dato che non sono per niente una che si fa mettere i piedi in testa mi è capitato più volte di troncare rapporti dall'oggi al domani! E poi amagari vengono pure lì con l'aria di quelli che non hanno capito che è successo a chiedere spiegazioni(che faccia tosta!) spiegazioni che ovviamente gli dò senza tanti complimenti facendogli fare 9 volte su 10 marcia indietro con la coda fra le gambe!
    Quanto ai pettegolezzi, per me la cosa peggiore è quando le ragazze sparlano di altre ragazze dello stesso "gruppo" e poi ti chiedono di non dire nulla! Io la odio questa cosa!!!
    Non solo perchè non me ne importa niente, ma penso vabbè si vuole sfogare lasciamola fare..., ma anche perchè di solito queste "cofidenze" me le fanno entrambe le parti!
    Infatti le mie migliori amiche non sono per niente questo tipo di persone, non sono pettegole e soprattutto non si approfittano di me!
    Scusa lo sfogo, hai toccato un nervo scoperto con questo post! ;D
    Baci!
    S
    https://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. Tranquilla io in questi giorni sto facendo il pieno di confidenze di cui non me ne frega assolutamente nulla. Alla fine di amici veri ne ho pochi e fidati di conoscenze tantissime. Ora nonostante la mia empatia cerco di pensare un pochino più a me stessa e per le amiche noi ci diciamo proprio tutto e le versioni combaciano sempre. ..continuo a pensare che essere empatica e multi task sia un po ' una fregatura

    RispondiElimina
  3. Love this so much!


    ** Join Love, Beauty Bloggers on facebook. A place for beauty and fashion bloggers from all over the world to promote their latest posts!


    BEAUTYEDITER.COM

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

MY MONEY WEEKLY CHECK UP

HAPPY MIND

Qualche mese fa entrando in libreria ho notato un sacco di libri dedicati allo stile "felice" del Nord Europa, ho voluto sfogliare un libro Hygge, ma ammetto di NON averlo voluto comprare anche perchè è già da un pò che ho deciso di voler guardare il bicchiere mezzo pieno ed ho fatto mia la frase " un sorriso costa meno dell'elettricità ma fa altrettanta luce"  ma volendo cercare sul web alla parola mindfulness ecco cosa si trova: Mindfulness è la traduzione di "sati" che in lingua pali, il linguaggio utilizzato dal Buddha per i suoi insegnamenti, significa essenzialmente consapevolezzaattenzione, attenzione sollecita. Queste qualità dell'essere possono venire coltivate attraverso la meditazione. Nella tradizione buddhista la samma sati (retta consapevolezza) è una delle vie del Nobile Ottuplice Sentiero, l'ultima delle Quattro Nobili Verità. La moderna mindfulness è una tecnica psicologica basata su questa e altre tradizioni meditative. Desc…

SANREMO SECONDA SERATA: PARLIAMO DI LOOK

Qest'anno ho deciso di guardarlo ma arrivo ad un certo punto ed il sonno vince però con rai replay vedo quello che mi sono persa e in alcuni casi devo dire meno male...
Iniziamo a parlare del look di Carlo Conti e la scelta migliore rispetto alla prima sera, oddio qualunque giacca scura sarebbe stata meglio di quella "da vecchio" della prima sera....comunque si inizia con le nuove proposte e lo devo dire ho una profonda invidia per i capelli di Marianne Mirage, che ha scelto un look molto bello ed elegante, la canzone è anche molto bella e secondo me avrà successo (e prima l'hanno passata in radio un paio di volte), Francesco Guasti e ok lo devo dire io ho un debole per gli uomini con la barbetta ma qui si esagera però il look non mi dispiace per niente e la canzone...si mi è piaciuta, gran bel timbro vocale il ragazzo, il terzo ad esibirsi è Braschi, giovane carino con la faccia da bravo ragazzo, canzone carina ed orecchiabile ma se devo dire se mi è piaciuta o meno,…