Passa ai contenuti principali

VITA DA PENDOLARE RIFLESSIONI INIZIALI

Cara Trenitalia,

Se prima ci frequentavamo in modo più sporadico, ovvero solo quando decidevo di andare a Roma, da un pò ci vediamo tutti i giorni e più volte al giorno e devo dire che per i primi quindici giorni non c'è stato un giorno nel quale il treno, sia stato in perfetto orario...ma lo devo ammettere il primo giorno in cui non ho visto il ritardo mi sono preoccupata seriamente...ma niente paura tra la discesa dei passeggeri e chi deve salire quei cinque minuti si perdono sempre.

La mattina per non svegliarmi all'alba, di solito questo orario massacrante lo riservo ai weekend di lavoro al bar, ho fatto l'abbonamento regionale mensile e poi visto che alle 9 c'è l'intercity che mi porta al lavoro ho fatto anche la carta semestrale tutto treno...in questi giorni sono nuovamente diventata adolescente con il bus-anche se qui si può aprire un mondo- così ora sono senza macchina perchè è dal meccanico (che sospetto essersi innamorata del meccanico per le volte in cui ce l'ho portata) e comunque volendo arrivare sempre con un pò di anticipo una mezz'oretta in stazione la passo, mi prendo il secondo caffè della giornata-il primo serve ad accendere i neuroni, il resto pura sopravvivenza-e poi sto in attesa ad osservare i passeggeri, che poi diciamolo tutti guardiamo e immaginiamo che vita possano avere o che lavoro facciano....
quando non lavoro il sabato la colazione al bar di Ale è obbligatoria

cose che non riesco ancora a sopportare, sono quelli che stanno attaccati al cellulare e parlano dei cavoli loro come se non ci fosse nessuno, solo che mi devono spiegare come fanno ad essere così svegli e fare discorsi super logorroici io che prima di mettere insieme più frasi di senso compiuto ho bisogno di tre caffè e poi non mi guardare male se ti guardo mentre sei al telefono caro passeggero, chi ha iniziato a rompere sei tu e ringrazia che non intervengo nella tua conversazione, anche se, qualcosa mi dice che il mio sproloquio sarebbe più sensato del tuo....ma poi io ti faccio salire prima d me sul treno perchè sei più vecchio/a e manco un grazie, col cavolo che domani sali prima, ho deciso, faccio la maleducata:P

Ma diciamocelo una menzione d'onore se la meritano quelli che sono in attesa del tuo treno e fanno puzzette ( si intendo proprio la scorreggia) rumorose ma non troppo e poi camminano avanti e indietro lasciando una scia mica male...proprio oggi mi è capitata questa situazione e mi veniva tanto da ridere ma mi sono trattenuta tantissimo ma ovviamente mi sono seduta a ben due carrozze di distanza, perchè quello di oggi era un'odore o una puzza chiamatela come vi pare, fuori dall'ordinario...

ps: per non perdere l'abitudine stamattina il treno Intercity è arrivato con un ritardo di 10 minuti



Commenti

Post popolari in questo blog

VALERIO'S INTERVIEW

Era da un pò che mi frullava in testa l'idea di intervistare amici di blog e amici di altri campi e, tenere queste interviste almeno una volta al mese. Ho iniziato con Silvia (la sua intervista qui) ed ora è il turno di Valerio, ragazzo affascinante e simpatico (dico io) con qualche capello bianco (dice lui), ora noi è da Febbraio che proviamo a organizzarci per un caffè ma ancora non ci siamo riusciti, così se all'inizio pensavo di fare questa intervista di fronte ad una tazza di caffè reale, per ora ce lo prendiamo virtualmente...Valerio è stato carinissimo e disponibile, nonostante i suoi miliardi di impegni...ovviamente in rosso i miei commenti
Iniziamo con l'intervista:
Presentati (nome, data di nascita, professione,studi passioni, hobbies) Mi chiamo Valerio Chibbaro, nato a Roma il 08/08/1982 e tra poco compirò ben 35 anni.  Quindi mi tocca farti un regalo che ti darò ...uhm...boh...a Natale?Dai dai che l'uomo acquista in fascino con età e capelli grigi, George Clone…

MY MONEY WEEKLY CHECK UP

BABALUCCIA'S INTERVIEW

Continuo con la mia serie di interviste ad amici di blog, ho iniziato con l'intervista di Silvia per poi passare a Valerio ed ora mi oriento nuovamente sulla moda intervistando Babaluccia. ho scoperto il suo blog da un commento su un altro mi era piaciuto il nome e sono andata a spulciare poi le ho spedito una email con la proposta dell'intervista e lei è stata carinissima, ecco qui il risultato -ovviamente le foto le ho copiate dal suo blog-ieri lo ho riletto e mi sembrava mancasse qualcosa, ovvero i miei commenti accanto(in rosso):P quindi ho modificato il post spero vi piaccia:D
Presentati ai lettori

Ciao sono Babaluccia una donna italiana con la moda nelle vene , anche se a questa mia debolezza sono riuscita a dedicarmi solo nella seconda parte della mia vita dopo aver lasciato un lavoro da imprenditrice e aver trovato un pò di leggerezza nella mia vita impegnata e soffocata. La moda e tutto ciò che la circonda è un espressione artistica che ha bisogno di un’anima libera per…